Teoria della NEC

In che consiste



La NEC viene realizzata infondendo 24 ore su 24 con la tecnica della Nutrizione Artificiale (un sondino introdotto dal naso fin nell’intestino) delle comuni soluzioni di proteine in cicli di 10 gg:

a) L’infusione di sole proteine fa perdere in 10 gg dal 7 al 10% del peso corporeo iniziale

b) L’infusione continua genera uno stato di chetosi (l’acetone dei bambini) che toglie completamente il senso di fame.

Il prof.Cappello vi spiega la NEC




Continua......



Al corso fa seguito un incontro con il Prof.Cappello in modo che ogni partecipante possa chiarire i suoi dubbi e fare le sue domande.

Ecco le domande più frequenti:

Cosa dobbiamo fare se durante il ciclo di NEC i chetoni non salgono?

I chetoni devono salire a testimoniare del grasso che si mobilizza per essere bruciato. Può succedere che i chetoni appaiono nelle urine fin dal primo giorno oppure che compaiono dopo 2-3 giorni in base a quanti carboidrati sono stati introdotti nel periodo subito precedente al ciclo. Se i chetoni non compaiono bisogna telefonare al Centro. I chetoni in genere al chetur-test arrivano a 3+. Possono arrivare solo a 2+ nei pazienti che bevono molti liquidi: infatti gli stick non misurano la quantità di chetoni prodotti, ma la loro concentrazione nelle urine. Il livello dunque dipende dalla quantità di grasso mobilizzato, ma anche dalla quantità di urine che vengono escrete.

Si può fare la NEC ad un paziente cardiopatico?

Moltissimi dei nostri pazienti sono cardiopatici in quanto il sovrappeso molto spesso è dannoso per il cuore. In questi casi dimagrire è specialmente utile in modo da ridurre il sovraccarico del cuore malato. Ma questi pazienti possono fare un ciclo di NEC? In realtà la NEC non comporta alcun problema per il cuore e questi pazienti possono fare la NEC esattamente come gli altri. Vero sia che uno dei pazienti che ha avuto ottimi risultati era stato da poco sottoposto ad un trapianto di cuore. Del resto dovete capire che la NEC consiste solo nell'assumere una quantità normale di proteine, le stesse proteine che si ingeriscono con una normale dieta.

E'vero che la NEC danneggia i reni?

Molti dietologi che ci criticano dicono che la NEC è pericolosa in quanto le proteine sovraccaricano la funzione renale e questo potrebbe addirittura causare un danno ai reni del paziente. Questa opinione è legata al fatto che non conoscono bene la nostra tecnica. E' assolutamente vero che le proteine aumentano il lavoro del rene. E' risaputo che l'alimentazione si basa su tre principali costituenti: i carboidrati, i grassi e le proteine. Ora, mentre carboidrati e grassi sono un'energia "pulita", le proteine invece sono un'energia "sporca" che richiede un lavoro del rene che deve eliminare certe scorie che si producono nel loro metabolismo. Tuttavia le proteine sono indispensabili alla nostra vita e sono un costituente normale della nostra alimentazione. Un eventuale sovraccarico del rene non dipende dall'introduzione delle proteine, ma dall'uso di una quantità di proteine superiore alla norma. Ma quante proteine noi introduciamo normalmente nella nostra alimentazione quotidiana? I dietologi raccomandano un'assunzione giornaliera di un grammo di proteine per chilo di peso corporeo, per cui una donna di 80 kg assume normalmente 80 gr di proteine. Con la NEC una donna di 80 kg assumerà ogni giorno 50 gr di proteine, quindi una quantità che è inferiore a quella che normalmente assume. Durante la NEC il rene quindi non solo non si sovraccarica, ma addirittura riduce il suo lavoro.

In quali casi la NEC non si può fare?

La NEC consiste nell'assumere una quantità assolutamente normale di proteine e non comporta alcun rischio. Questo vuol dire che la possono fare tutti con l'esclusione solo di coloro che non possono assumere una quantità normale di proteine ossia i pazienti con una grave insufficienza renale, quelli che sono costretti a limitare le proteine della dieta e usare pane e pasta aproteici. Oltre a questi pazienti abbiamo deciso di non fare la NEC nei pazienti di età inferiore a 14 anni che sono psicologicamente più fragili.

Perchè non fate fare esami del sangue prima di sottoporre i pazienti alla NEC?

Noi non richiediamo alcun esame nè prima nè dopo la NEC. Non si tratta di superficialità nè di poca professionalità. In realtà se un paziente deve essere sottoposto ad un intervento per l'obesità è giusto che faccia tutta una serie di esami per vedere se può essere sottoposto ad intervento chirurgico e specialmente per vedere se il rischio dell'attuale obesità giustifica il rischio che l'intervento comporta. Lo stesso se il trattamento dell'obesità è affidato a farmaci che comportano un rischio per la salute o in ogni caso comportano un rischio di complicanze. La NEC, invece, non comporta alcun rischio di alcun genere nè per l'introduzione del sondino nè per l'infusione delle proteine e infatti non è necessario che il paziente firmi alcuna dichiarazione di "consenso informato". In queste condizioni gli esami di laboratorio sono solo una spesa inutile che invece si può evitare benissimo. Se il paziente vuol fare un check up della sua salute li faccia pure e saremo ben lieti di leggerli e dare qualche consiglio, ma non sono indispensabili per la NEC.

Perchè la NEC ha avuto tanto successo?

I motivi del successo della NEC sono essenzialmente tre.
1) è un trattamento rapidamente efficace. Tutti i pazienti scendono di peso e senza soffrire la fame. Non abbiamo mai fatto alcuna azione di propaganda e decine di migliaia di pazienti sono venuti a mettere il sondino solo attraverso il passa parola. Anche questo sito è stato creato solo 5 anni dopo che la terapia si era largamente diffusa.
2) è una terapia sicura che non comporta alcun rischio.
3) costa praticamente nulla: il paziente spende da 19 a 25 euro al giorno, ma non mangia nulla per cui risparmia una colazione, un pranzo ed una cena.


Nei pazienti che hanno problemi respiratori il sondino può dare fastidio?

Assolutamente no. Il sondino è molto sottile e non riduce di nulla il passaggio del respiro. La NEC anzi viene fatta spesso a pazienti con problemi respiratori che ne hanno grande giovamento in quanto riduce il grasso addominale e permette una maggiore mobilità del diaframma.


Una volta iniziata la NEC si devono sospendere eventuali terapie farmacologiche che altri medici avevano prescritto?

Assolutamente no. Dovete continuare tutte la terapie con l'esclusione di due tipi di farmaci:
1) tutti i farmaci per la pressione
2) tutti gli antidiabetici.
Questi farmaci, infatti, durante la NEC diventano troppo efficaci e rischiano di dare effetti pericolosi. Bisogna sospenderli subito per poi riprenderli alla fine del ciclo di NEC. Bisogna però continuare a misurare la pressione arteriosa o la glicemia e se superano il valore si 160 bisogna telefonare al Centro.
Attenzione a non confondere i farmaci per la pressione con i betabloccanti e gli antiaritmici: se avete qualche dubbio telefonate al Centro.

E' vero che la chetosi fa diventare l'alito pesante?

E' vero, ma non è l'odore intenso che si sente nei bambini con l'acetone. Giusto nell'intimità può essere avvertita la presenza dei chetoni dell'alito. E'inutile cercare di usare colluttori o altro per eliminare questo fastidio in quanto l'odore dei chetoni è intimante fuso all'aria che viene espirata.

Ho una deviazione del setto nasale, può rendere difficile il passaggio del sondino?

In nessun modo. Il sondino è molto sottile e passa senza alcuna difficoltà. Normalmente scegliamo la narice da utilizzare in base alla posizione del comodino del paziente. Durante la notte la pompa deve essere posta sul comodino in modo che la sacca sia in posizione verticale. Se il comodino si trova sulla destra dovremo introdurre il sondino nella narice destra altrimenti il tubo della pompa passa fastidiosamente sul viso del paziente.

Ho il colesterolo molto alto, scenderà con la NEC?

Il colesterolo scende durante la NEC. Se state prendendo farmaci per abbassare la colesterolemia dovete continuare a prenderli. Tra un ciclo e l'altro vi sarà proposta una dieta a basso contenuto di carboidrati e libera per quel che riguarda l'apporto di proteine. Quelli che hanno il colesterolo alto non devono esagerare con l'assunzione di proteine.

Si può fumare mentre si fa la NEC?

Il fumo non fa bene a nessuno, ma non interferisce in nessun modo con questa cura. Tenete però conto che due pazienti, uno dei quali era un chirurgo famoso, hanno dato fuoco al sondino accendendosi la sigaretta.

Si può fare la NEC anche se si è avanti con gli anni?

Certamente e i risultati sono ottimi. Bisogna però considerare un problema che si ritrova spesso nei pazienti anziani obesi: dopo molti anni di obesità e cattiva gestione del colesterolo la massa cerebrale si riduce e anche le cose più semplici, come far funzionare la nostra pompa diventano molto difficili. In questi casi dovete trovare qualcuno (un figlio o un nipote)che vi dia una mano a far funzionare tutto.

Chi ha un'ernia jatale o soffre di esofagite da reflusso può fare la NEC?

La può fare e ne può anche trovare un grande giovamento. L'ernia jatale molto spesso è causata da un eccesso di grasso in addome che spinge in alto lo stomaco per cui il cardias, che è la valvola che chiude in alto lo stomaco, perde la sua capacità di chiudersi e allora l'acido dello stomaco refluisce in alto. Visto che la NEC riduce principalmente il grasso dell'addome, la spinta sullo stomaco si riduce e quindi il difetto tende a compensarsi, per cui la NEC è ancora più efficace in questi pazienti. C'è però un problema. Molti pazienti che fanno la NEC sono restii ad assumere le medicine che noi consigliamo perchè hanno una naturale avversione per le medicine. I pazienti con ernia jatale se non prendono il lanzoprazolo possono andare incontro ad un aumento dell'acidità gastrica e allora il reflusso esofageo diventerà molto fastidioso.

Si può usare il dentifricio, durante la NEC?

Se non vi lavate i denti il vostro alito, già pesante per i chetoni, diventerà insopportabile. Dovete però evitare di ingoiare il dentifricio.

Si può fare la NEC senza il sondino nasale, bevendo la soluzione?

Bere la soluzione è lo stesso che introdurla attraverso il sondino, solo che col sondino vi risparmiate il suo sapore infame. Il problema è l'introduzione durante la notte: non potete passare dieci notti della vostra vita a brindare con quella soluzione orribile, ma se decidete di sospendere durante la notte vi ritroverete a consumare i vostri muscoli e dunque scendere di peso nel modo sbagliato. In realtà la pompa è sicuramente un impiccio, ma è necessaria.

E' vero che non si possono fare più di 3 cicli di NEC?

Ma per carità! Se date fede a tutto quello che trovate su internet andate a rotoli. Qualcuno ha riportato questa favola del massimo di tre cicli attribuendola a me, niente di più falso! Potete fare tutti i cicli che volete. E' come mangiare la carne e in una quantità assolutamente normale.

Si può continuare l'attività lavorativa mentre si fa la NEC?

La NEC è compatibile con una vita normale e un'attività lavorativa che non richieda un'elevata prestazione muscolare. Se fate lo spaccalegna i chetoni non vi garantiscono una sufficiente disponibilità di energia. Se fate la vita del normale impiegato noi consigliamo di non sospendere la vostra attività lavorativa in quanto vi permette di fare più moto e quindi bruciare più grassi. Voi potete scendere dal 7 al 10% del vostro peso, se vi volete avvicinare al 10% dovete fare molta attività muscolare.

Si può andare in ipoglicemia facendo a NEC?

E' molto frequente che i pazienti credano che non mangiare porti ad ipoglicemia. In realtà l'ipoglicemia è praticamente impossibile se non si è assunto un qualche farmaco per diabetici. La NEC abbassa notevolmente la glicemia. I pazienti diabetici molto spesso telefonano perchè vedono delle glicemie basse anche avendo sospeso ogni farmaco antidiabetico, ma non c' è alcun rischio di andare in ipoglicemia.

Dimagrire rapidamente può far diventare la pelle flaccida?

Anche questo è un problema legato ad un cattivo modo di dimagrire. Se scende di peso riducendo la massa muscolare, come succede spesso con le anfetamine, può succedere che ne derivino fastidiosi inestetismi. L'esempio tipico è la pelle del braccio che si appende in appende (si forma quella che a Roma chiamano "la bandiera")ciondolando quando il paziente cammina. Se voi fate una sezione del braccio vedere che al centro di vede l'osso e intorno ci sono due ciambelle, una di muscoli e subito intorno una di grasso. Se la dieta riduce la ciambella di muscoli succede che la ciambella di grasso si appende. Se invece si riduce la ciambella di grasso non c'è motivo che si veda alcun inestetismo.

Si può fare la NEC se si ha un bendaggio gastrico o si è stati sottoposti ad un by-pass intestinale?

Il sondino passa facilmente attraverso il bendaggio più serrato, non ci sono problemi e i risultati sono ottimi. Lo stesso per quelli che sono portatori di by-pass.

E' possibile avere dei crampi muscolari mentre si fa il trattamento?

Se si è predisposti ai crampi può succedere che durante il riposo notturno si avvertano contrazioni dolorose dei muscoli delle gambe. Vuol dire che la quantità di potassio che già è compresa nella soluzione non è sufficiente e bisogna integrare con qualche compressa di Polase.

Durante la notte devo fare la C-PAP per respirare, è compatibile con la NEC?

La C-Pap è un apparato che serve per insufflare aria nei polmoni durante il riposo notturno per cui bisogna applicare al viso una maschera che viene collegata al respiratore. Questa maschera è compatibile con la presenza del sondino.

Il tubo è lungo abbastanza da permettere un pò di mobilità durante la notte?

Questo apparato è impiegato da noi da almeno 30 anni ed è dimensionato in modo da potersi adattare alla vita di ciascuno. Il tubo è abbastanza lungo da permettere al paziente di fare le capriole nel letto.

Chi è allergico può fare la NEC?

La NEC richiede la somministrazione delle proteine del K1000 che sono derivate dal latte. Se siete allergici alle proteine del latte (la caseina) dovete usare una soluzione particolare che però ha un costo più che doppio. Le intolleranze al lattosio sono un altro problema: naturalmente nella soluzione di proteine non c'è il lattosio.
I pazienti devono assumere anche il lanzoprazolo che serve per ridurre l'acidità dello stomaco: in qualche caso questo farmaco può dar luogo a reazioni allergiche e allora va sostituito con altro inibitore della secrezione gastrica.